Outdoor

Svizzera: l’ombra del doping sulla Patrouille des Glaciers?

immagine ZERMATT, Svizzera – Il prestigio della Patrouille des Glaciers, una delle gare di scialpinismo più popolari al mondo, rischia di venire oscurato dall’ombra del doping. L’esercito svizzero, organizzatore dell’evento, ha rifiutato i controlli antidoping al termine della prova, considerandoli superflui.

La Patrouille des Glaciers è una competizione molto impegnativa. Gli atleti si sfidano per coprire nel minor tempo possibile i 53 chilometri che separano Zermatt da Verbier. Percorrendo sia di giorno che di notte circa 8000 metri di dislivello, su e giù dalle più alte cime svizzere.

L’importanza dell’evento e il grande sforzo atletico richiesto ai partecipanti avrebbero dovuto convincere gli organizzatori a istituire controlli antidoping. Anche come mezzo per legittimare il risultato della competizione. O solo per mettere a tacere le voci che ne intaccano l’immagine. E invece…

A difesa di uno sport pulito si schiera il campione svizzero Sébastien Epinay. ”Non voglio condannare la Patrouille, in quanto è una vetrina importante per lo scialpinismo, ma non approvo l’assenza di controlli che possono proteggere il mio sport da un male che colpisce altre discipline”.

Dal canto loro, gli organizzatori della gara sono convinti dell’inopportunità di effettuare controlli antidoping. “Lo spirito della competizione e l’assenza di premi  in denaro per i vincitori costituiscono delle garanzie sufficienti – ha spiegato il responsabile dell’organizzazione, Marius Robyr a Swissinfo –. Inoltre gli atleti sono sottoposti a controlli durante tutto l’anno. E’ dunque inutile ripetere l’operazione qui”.

Il direttore del laboratorio antidoping di Losanna Martial Saugy mostra invece le sue perplessità di fronte alla decisione dell’esercito. “Il ricorso al doping non è legato unicamente a delle considerazioni di tipo finanziario. Anche la notorietà e il prestigio personale giocano un ruolo importante”.
 
Francesca Nava  

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close