News

Recuperato l'antico whisky di Shackleton

immagine

WELLINGTON, Nuova Zelanda — Il leggendario whisky del comandante Sir Ernest Henry Shackleton è stato recuperato. I ricercatori neozelandesi dell’Antarctic Heritage Trust sono riuscita infatti ad estrarre le casse dell’antica spedizione del 1907-1909: ne hanno trovate 5 invece delle due previste, delle quali 3 di whisky e 2 di brandy. Ora lo storico brand Mackinlay’s tenterà di riprodurre il distillato nella ricetta originale.

La spedizione "Nimrod" viaggiò tra i ghiacci del Polo sud sotto la guida del leggendario comandate Sir Ernest Henry Shackleton tra il 1907 e il 1909. L’equipaggio stazionò nell’isola di Ross, e costruì a Capo Royds, un promontorio roccioso situato all’estremità occidentale, la capanna di Shackleton. Quando lasciarono l’Antartide i marinai dimenticarono qui diverse bottiglie dell’amato scotch.

A distanza di 100 anni la Whyte & Mackay’s, attuale proprietario delle antiche distillerie Mackinlay’s, incaricò un gruppo di ricercatori neozelandesi di andare a recuperare alcune di quelle casse di whisky, per poter estrarre il prezioso distillato e riproporne la ricetta originale agli appassionati di oggi.

L’impresa però era tutt’altro che facile. Quando nel 2006 furono ritrovate le casse nella capanna di Shackleton infatti, queste erano completamente incastonate nel ghiaccio. Difficile quindi, estrarle senza romperle.

Difficile ma non impossibile, e infatti i ricercatori del New Zealand’s Antarctic Heritage Trust sono riusciti nell’intento. Straordinariamente poi, hanno rinvenuto ben 5 casse di liquore: tre in più quindi delle due che si aspettavano di trovare sotto i ghiacci. Di queste 3 riportano l’etichetta "whisky" della Mackinlay & Co", mentre due "brandy" della Hunter Valley Distillery Limited Allandale.

Diverse bottiglie inoltre, sono rimaste integre e hanno potuto così conservare intatto il distillato. Ora la palla passa ai chimici, che potranno analizzare la miscela e risalire alla formula dell’antica produzione.

Valentina d’Angella

Related link
Polo sud, alla ricerca del whisky perduto

Foto courtesy of New Zealand Antarctic Heritage Trust

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close