News

Svizzera, 4 morti sotto valanghe

immagine

SAFIEN, Svizzera — E’ stato un fine settimana nero anche sulle montagne svizzere, quello appena passato. Sono morte infatti 4 persone sotto le valanghe: due nella valle di Safien, un altro sempre nel Canton Grigioni in Val Lischana e un quarto al confine tra il Canton Uri e il Ticino. Inoltre altri due hanno riportato ferite gravi.

Quattro morti e due feriti gravi tra sabato e domenica. E così, secondo quanto riferisce la stampa elvetica, il totale delle vittime in montagna quest’inverno sale a 19 sulle Alpi svizzere.

Nei Grigioni si sono verificati due incidenti mortali sotto slavina. Il primo risale a sabato, quando nella valle di Safien sono morti due escursionisti che si trovavano con altri 7 compagni: di questi altri, 6 sono usciti illesi, mentre uno è rimasto ferito gravemente.

Il secondo invece si è verificato domenica in Val Lischana, sopra Scuol, e la vittima è un 67enne di Basilea. Pare che sia stato lo stesso scialpinista a provocare il distaccamento con il suo passaggio: la neve lo ha travolto e trascinato a valle per oltre 100 metri. Lo hanno ritrovato dopo due ore ormai privo di vita.

Di sabato l’ultimo incidente mortale, capitato nel tardo pomeriggio a un 44enne svizzero che ha perso la vita sotto una valanga mentre si trovava nei pressi della capanna Rotondo, al confine tra il Canton Uri e il Ticino. L’uomo stava facendo un’escursione con un amico che, rimasto illeso, è riuscito a chiamare aiuto. Le ricerche sono subito cominciate, ma sono state interrotte al calare della notte. Infine la mattina di domenica la salma è stata recuperata con un elicottero della Rega.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close