News

Film, Franco è l'alpinista senza braccio

immagine

LOS ANGELES, Stati Uniti — Sarà James Franco a vestire i panni di Aron Ralston, l’alpinista americano che si amputò un braccio col coltellino svizzero, dopo che, durante una scalata, gli rimase intrappolato per 5 giorni sotto una roccia. L’attore californiano è stato scelto infatti dal regista premio Oscar Danny Boyle, per interpretare il protagonista del suo ultimo film “127 Hours”.

Dopo il compagno dell’attivista Milk e Spiderman, James Franco cambia veste e indossa i panni di un alpinista, Aron Ralston, passato alla storia per la sua incredibile vicenda. Il climber statunitense infatti, nel maggio 2003 rimase vittima di un terribile incidente in parete sulle montagne dello Utah: un masso gli bloccò il braccio, che riuscì a liberare solo dopo 5 giorni, amputandoselo con un coltellino svizzero. Poi al posto dell’arto si fece impiantare come protesi una piccozza.

Ora la straordinaria storia di Ralston sta per diventare un film, si chiamerà “127 Hours” e sarà il nuovo lavoro di Danny Boyle, che proprio l’anno scorso ha vinto sette Oscar con “The Millionaire”. Per il ruolo del protagonista il regista ha scritturato lo scorso 7 gennaio Franco, smentendo un primo annuncio che parlava di Cillian Murphy.

Altro grande nome nel cast quello di Simon Beaufoy, che ha firmato la sceneggiatura di “The Full Monty” e di “The Millionaire”, quest’ultimo dello stesso Boyle. Squadra che vince non si cambia, insomma. Vedremo se anche in questo caso vale il detto. Intanto le riprese del film inizieranno a marzo sulle montagne dello Utah.

Valentina d’Angella

Related link
Film sul climber che si amputò il braccio

Nella foto il vero Aron Ralston

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close