• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano, Televisione

Hervé Barmasse sul Kilimangiaro

Di nome e di fatto. Dal 5 novembre, come ci aveva raccontato in un’intervista lo stesso Hervé Barmasse, l’alpinista valdostano torna a essere uno dei volti di “Alle falde del Kilimangiaro”, il programma di Rai Tre (in programma tutte le domeniche alle 15.30) condotto da Camila Raznovich.

Barmasse, già presente in studio nella passata edizione per una puntata al mese, quest’anno è stato chiamato a raddoppiare le sue partecipazioni. Lo si vedrà una volta in studio e un’altra protagonista di una serie di speciali nel corso dei quali, di volta in volta, accompagnerà i telespettatori lungo vie e trekking di montagna.

Nella prima “puntata” da guida salirà proprio in Africa sul Monte Kilimangiaro, dove Barmasse ha girato le riprese nel mese di ottobre.

“Sono estremamente contento e orgoglioso di questo secondo impegno mensile”, ha commentato l’alpinista, che prossimamente, insieme ai suoi ospiti, vedremo anche sul Monte Bianco. 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

4 Comments

  1. Spero solo che Barmasse percorra la via normale, quella della gente comune, quella che tutti conoscono e possono riconoscere. Girano infatti video di vip che usano altri percorsi, dove ci sono solo loro, il loro accampamento e la loro squadra, con nipotini, nonna e compagnia, tappe innumerevoli e tutti in vetta, freschi come rose.

  2. Cesare Maestri, regista Giorgio Moser, a puntate , prodotto Rai: Le montagne della Luce.La trasmissione Kilimangiaro attuale potrebbe ritrasmettere il vecchio ed il nuovo e magari invitare i due alpinisti…finche’ c’e’ tempo.

  3. Leggo sopra: “Nella prima puntata salirà sul Kilimangiaro”. Ho lanciato la registrazione due ore prima e poi ho sentito che … più tardi … col tempo .. si vedrà. Cara mamma RRRai.

  4. Cari amici,
    Credo non difficile identificarmi, sono Beppe Tenti, organizzo e conduco la trasmissione di Rai 1 Overland da oltre vent’anni.
    Pochi però sanno che in punta al Kilimangiaro sono stato 19 volte e ho portato 1426 persone a partire dal 1967 con l‘organizzazione Overland.
    Quello che ci si è anche dimenticati, ma che io ricordo bene, è che sono salito in punta al Kilimangiaro all’inizio del 1988 con Virginia, Ornella, Massimo, Roberto e Riccardo, tutti muniti di deltaplano e con 2 guide alpine alpine francesi di Chamonix che fungevano da cineoperatori oltre a Franco Girodo, guida alpina italiana responsabile tecnico. Arrivati in punta, le due guide si sono lanciate con un deltaplano biposto per effettuare le riprese del volo dei 4 deltaplanisti italiani che hanno raggiunto la città di Moshi dopo una planata di 52 Km e 5000 metri di dislivello.
    La conclusione di questa spedizione è che è stato stabilito il primato mondiale di salto femminile con deltaplano dalla cima del Kilimangiaro, una planata che non è mai stata ripetuta da nessuno perchè tutti i permessi di lancio furono annullati in quanto il deltaplano è stato dichiarato arma di guerra. Da questa spedizione è stato ricavato un filmato da Sebastiano Rendina che ha vinto numerosi premi oltre ad essere stato messo in onda dalla Rai nella “Serata dell’avventura – Aria” nel 1988. Se volete andare al Kilimangiaro, sul monte Kenya o sul Rwenzori contattatemi!
    Beppe Tenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.