News

Strage di canguri per una corsa d'auto

immagine

SYDNEY, Australia — Volevano che la gara d’auto si svolgesse indisturbata. Così hanno deciso di sterminare la popolazione locale di canguri che viveva dalla parti della pista. Oltre 140 marsupiali sono stati uccisi nel territorio montuoso di Bathurst, comune che si trova ad ovest di Sydney.

E’ stato il sindaco stesso a dare l’autorizzazione la Servizio parchi e fauna di compiere la strage di canguri. Risultato: la popolazione locale dei simpatici animali è stata dimezzata. E la corsa V8 Supercar "Bathurst 1000" di Mount Panorama, potrà partire tranquillamente, dopo che nell’edizione 2007 un canguro era stato filmato mentre saltellava sulla pista fra le auto in corsa, prima di balzare sopra una barriera (nella foto).
 
Ovviamente, la strage ha scatenato le ire di Verdi e ambientalisti, che esprimono preoccupazione per i cuccioli nel marsupio delle madri abbattute e condannano l’uccisione come «inumana e non necessaria».
 
Secondo il deputato verde Lee Rhiannon si è trattato di una reazione impulsiva e sarebbero stati sufficienti dei recinti ben sistemati: «Il massacro di 140 canguri e dei loro cuccioli a causa di una corsa d’auto non è giustificato» ha detto.
 
Un portavoce del Comune ha replicato che la popolazione di canguri è notevolmente aumentata e sarebbe stato impossibile tenerli a distanza.
 
Non ci hanno neanche provato…
 
WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close