News

Chamonix, padre e figlio cadono in due crepacci. Il giovane perde la vita

È stato ritrovato il corpo di uno sciatore russo di 30 anni in un crepaccio a 3000 m nella Mer de Glace, ghiacciaio situato a nord del massiccio del Monte Bianco, nella Vallée Blanche. Poco più avanti, in un diverso crepaccio, il padre dell’uomo, il quale si è fortunatamente salvato.

Secondo le indagini della gendarmeria d’alta montagna (PGHM) di Chamonix, i due stavano compiendo sabato la traversata che dalla Aiguille du Midi porta a Montenvers. 

L’allarme è scattato domenica. Dopo una prima ricerca con l’elicottero intrapresa la mattina, nel pomeriggio si sono attivate le squadre di terra, che hanno trovato prima il corpo senza vita del figlio, poi 500 metri più avanti, in stato di shock, il padre, che dopo aver trascorso la notte in un crepaccio poco profondo era riuscito ad uscirne in autonomia. Con tutta probabilità l’uomo è caduto nel crepo mentre stava allontanandosi per cercare aiuto.

La dinamica dell’incidente è però ancora tutta da chiarire.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close