Sport

E il Giro fa tappa all'Alpe di Siusi

immagine

BOLZANO — Il Giro d’Italia entra nel vivo con il secondo arrivo in salita che quest’oggi porterà i corridori della corsa in rosa da san Martino di Castrozza (Trentino) all’Alpe di Siusi (in Alto Adige)

Dopo la vittoria di ieri di Danilo di Luca,Fino a stamattina la maglia rosa era sulle spalle dell’italiano Alessandro Petacchi. Alle spalle di Di Luca si e’ piazzato Stefano Garzelli, che ha preceduto a sua volta Franco Pellizotti (terzo) e il colombiano Juan Mauricio Soler, quindi Gilberto Simoni.
 
Oggi, saranno 125 chilometri di autentica battaglia su un percorso molto duro. La scalata, vera e prorpia, al termine della tappa, avrà da contorno le meravigliose montagne altoatesine. Qui i corridori dovranno affrontare tre tratti molto impegnativi.
 
Il primo, lungo circa 7 chilometri e mezzo, si concluderà a Fié allo Sciliar e avrà una pendenza media del 7,2 per cento. Il secondo, è in realtà un falsopiano fino a Siusi. Ma ad entusiasmare saranno certamente i dieci chilometri del tratto finale che porteranno fino allo striscione dell’arrivo con una pendenza variabile fra l’8 e l’11 per cento. 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close