Cronaca

Valanga sul Pasubio: un morto e due feriti

immagine

updated VICENZA — E’ di un morto e due feriti il drammatico esito di una valanga caduta sul gruppo del monte Pasubio, che ha investito quattro escursionisti, tutti originari del Vicentino. Lo ha reso noto il soccorso alpino intervenuto sul posto.  

La disgrazia in una località ai confini tra Veneto e Trentino. Dei due feriti, uno è stato intubato sul posto mentre l’altro ha riportato alcune fratture alle gambe. Un quarto è rimasto illeso. Sono stati trasportati in elicottero all’ospedale di Trento.

Secondo la ricostruzione, il quartetto stava percorrendo un sentiero che conduce al Rifugio Papa (chiuso per oltre tre metri di neve) quando è stato travolto dalla valanga. Gli uomini del soccorso alpino sono arrivati sul luogo, particolarmente impervio, con due elicotteri e hanno tratto in salvo tre dei quattro escursionisti grazie all’ausilio di due unità cinofile.

Tragedia sfiorata invece sulla Paganella. Erano circa le 10 quando i due escursionisti, di nazionalità italiana, stavano praticando scialpismo su un pendio non distante dalla pista Panoramica. All’improvviso dalla montagna si è staccata una massa nevosa che li ha travolti inesorabilmente.

Impossibile fuggire. Gli scialpinisti sono finiti sotto metri di neve. Uno dei due, per miracolo è rimasto piuttosto in superficie ed è riuscito ad uscire con le sue mani, scavando disperatamente per salvarsi.

Una volta all’aperto ha dato l’allarme. Sul posto sono arrivati di gran lena i soccorritori e l’elicottero del 118. In poco tempo anche il secondo scialpinista è stato individuato sotto la massa nevosa ed estratto vivo.

L’elisoccorso lo ha trasportato d’urgenza all’ospedale S.Chiara di Trento dove l’uomo è stato sottoposto alle cure contro l’ipotermia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close