Cronaca

Friuli, escursionista muore sul Raut

immagine

ANDREIS, Pordenone — Un escursionista è morto sabato mattina intorno alle 11 sul monte Raut, in provincia di Pordenone. L’uomo, un 38enne friulano, stava salendo in cima con un amico, quando una cornice di neve ha ceduto e l’ha travolto. Inutili sono stati i soccorsi: il volo di 200 metri l’ha ucciso sul colpo.

Erano circa a quota 800 metri sul Sentiero dei Cacciatori, una zona sul monte Raut, su cui attualmente ci sono circa 2 metri di neve. La vittima, 38 anni, secondo alcune fonti, esperto alpinista, era in compagnia di amico, e stava salendo in vetta alla montagna quando è accaduto l’incidente.
 
La cornice di neve ha infatti ceduto, ed ha travolto i due escursionisti. Uno dei due è precipitato per oltre 200 metri nel vuoto, un volo terribile, che non gli ha dato speranze. Il compagno ha subito lanciato l’allarme con il telefonino cellulare, e sul posto sono intervenuti con l’elicottero gli uomini del Soccorso Alpino di Maniago. Purtroppo ogni tentativo di salvargli la vita è stato inutile.
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close