News

Sulmona: voragine sulle mura

immagine

SULMONA — Un guasto alla rete idrica e una parte di Sulmona, centro storico ai piedi delle montagne abruzzesi e al confine con il Parco nazionale della Maiella, è andata giù. Giù nel vero senso della parola visto che, sotto le mura, si è aperta una voragine larga trenta metri e profonda altrettanto.

Il sindaco Fabio Federico  – forse esagerando un po’ – ha chiesto lo stato di calamità. Peccato che non si tratti di una catastrofe naturale ma del cedimento di un terreno zuppo d’acqua a causa di un guasto alla rete idrica comunale. Certo è che la strada che costeggia le belle mura cittadine è impraticabile. E solo per fortuna non c’è scappato il morto, visto che la polizia municipale, avendo sentore del cedimento, aveva già transennato la strada prima dell’Epifania.
 
Detriti e tubazioni rotte, tuttavia, sono finiti sulla strada sottostante, mentre sono in corso sopralluoghi per verificare eventuali danni alle palazzine circostanti e valutare l’opportunità di sgombero.
 
Visto così, il buco è davvero impressionante. Il guardarail laterale è rimasto intatto. Ma da lì al centro della strada e per una lunghezza di trenta metri, c’è una voragine che pare uscita da un film catastrofico anni Settanta. Il timore è che altri pezzi di carreggiata possano fare la stessa fine. Pertanto, meglio una chiusura generalizzata del tratto.
 
In considerazione dei prevedibili disagi per gli automobilisti, il sindaco ha revocato l’ordinanza che istituisce la Ztl (zona a traffico limitato), sospesa per tutta la durata dei lavori che saranno necessari per la messa in sicurezza dell’area. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close