News

Ecuador, sale la protesta

immagine

QUITO, Ecuador — Sale la tensione nel paese d’alta quota sudamericano. Il presidente della confederazione delle etnie indigene che vivono sulle montagne ha dichiarato alla stampa di non riconoscere più l’autorità di governo.

L’annuncio è arrivato dopo una giornata di voci e smentite su un possibile dialogo tra il presidente Alfredo Palacio e la confederazione (Conaie). La protesta si è scatenata contro la paventata firma di un accordo di libero commercio tra Ecuador e Usa.
 
Il Conaie ha definito, senza mezzi termini, il capo dello Stato "un dittatore". E ha assicurato che le proteste e le manifestazioni di piazza continueranno. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close