Cronaca

Canin, trovati resti di escursionista

immagine

MOGGIO UDINESE, Udine — Sono stati ritrovati ieri i resti del 36enne di Gorizia scomparso in montagna lo scorso 7 luglio. A compiere il triste ritrovamento un escursionista che ieri mattina si trovava sul monte Canin, nel versante di Resia, nei pressi del bivacco Manzano. La salma è stata recuperata ieri stesso, ora l’autopsia dovrà stabilire la cause della morte.

Matteo Mazzoni, 36 anni di Gorizia, era scomparso sul Monte Canin, in Friuli, lo scorso 7 luglio. Ieri mattina un escursionista ha trovato il suo cadavere sopra Moggio Udinese, sul versante di Resia, nei pressi del bivacco Manzano.
 
L’uomo ha subito comunicato la triste scoperta ai carabinieri che si sono recati sul posto insieme agli uomini del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Moggio Udinese. Il corpo è stato così trasportato a valle dove i sanitari hanno effettuato i primi accertamenti stabilendone l’identità.
 
L’autopsia dovrà ora ricostruire le modalità e la causa della morte, probabilmente da attribuire una caduta accidentale. Inoltre dovrà stabilire se il decesso è avvenuto sul colpo o a seguito delle ferite riportate. La vicinanza al bivacco apre infatti l’ipotesi che l’uomo abbia provato un estremo tentativo di raggiungere i soccorsi. 
 
 
Valentina d’Angella
Foto courtesy of sitodigraziella.blogspot

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close