News

Belluno: sequestrata casa chiusa

immagine

BELLUNO —  La polizia ha scoperto nel centro di Belluno un appartamento usato per incontri clandestini e prostituzione. Sono finiti in manette due ungheresi, accusati di aver sfruttato e costretto 10 ragazze compiere prestazioni sessuali di ogni genere.

Blanka Imola Beni, 32 anni e Tamas Farkas di 30enne, sono i due ungheresi arrestati e accusati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. I due, infatti, avevano aperto un vera e propria "casa chiusa" dove 10 ragazze prestavano servigi sessuali ai clienti a partire dai 50 euro un su.
 
Per attirare l’attenzione dei consumatori la coppia usava anche gli annunci su quotidiani noti o giornali locali con scritte come "Occhio" oppure "Qui c’è". A usufruire di questo "servizio" clienti di ogni ceto sociale, sembra anche alcuni politici bellunesi.
 
La polizia è riuscita ad arrestere i due e porre sotto sequestro la casa dopo diversi giorni di indagini. Uno dei poliziotti si è finto un cliente e una volta entrato in quella casa ha raccolto tutto il materiale che gli serviva per le indagini. Grazie, poi a diverse intercettazioni telefoniche sono riusciti ad incastrare i malviventi.
 
 
Emanuela Brindisi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close