News

Val Cerrina: nuovo palo per la cicogna

immagine

GASSINO TORINESE, Torino — Un palo artificiale dotato di piattaforma in cima per fornire una nuova casa alla coppia di cicogne bianche della Val Cerrina. I due animali infatti, unici esemplari della zona, avevano fatto il nido sulla sommità di un abete rosso, ma l’albero è a rischio caduta e potrebbe non esserci al ritorno dei volatili nella prossima stagione primaverile. Così qualcuno ha pensato di preparare loro una "soluzione abitativa" alternativa.

Le due cicogne bianche si sono trasferite in val Cerrina nel 2006: hanno scelto un abete rosso e lì, in cima, hanno fatto il loro nido. Da allora ogni primavera, dopo aver svernato in posti più caldi, hanno sempre fatto ritorno alla loro abitazione "estiva" piemontese, dove l’anno scorso sono nati anche 4 cuccioli. Ma per il 2009 c’era il rischio che le cose non abdassero così.
 
L’albero su cui si trova il nido infatti, sarebbe pericolante e poco stabile, così la Provincia di Torino, il Comune di Gassino Torinese con la collaborazione di alcune aziende private, si sono impegnati per trovare una soluzione alternativa.
 
Hanno pensato infatti di costurire affianco all’abete rosso un palo alto 16 metri, in cima al quale porre una piccola piattaforma sufficiente a reggere un nuovo nido. Le cicogne così, al ritorno in Val Cerrina la prossima primavera, avranno un luogo vicino e sicuro su cui trasferire la nuova casa e il territorio piemontese continuerà ad ospitare i particolari volatili.
 
Il palo verrà impiantato domani mattina e permetterà di tagliare il tronco della pianta pericolante, che se cadesse sulla strada adiacente, la statale 590 della Val Cerrina, costuitirebbe anche un notevole pericolo e disagio alla circolazione.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close