Ambiente

Parco dell’Everest: se ne parla a Perugia

immagine

PERUGIA — Il fascino del Parco dell’Everest. Dalle sue splendide risorse naturali ai misteriosi leopardi delle nevi che ancora abitano le sue foreste. Dalle montagne, che attirano ogni anni centinaia di alpinisti, al suo fragile ambiente che necessita di complessi piani di sviluppo sostenibile. Saraenno questi i temi discussi nel convegno che si terrà il 25 e 26 settembre, all’Università degli studi di Perugia. Al meeting parteciperanno moltissimi scienziati tra cui numerosi ricercatori del Comitato EvK2Cnr, come Andrea Lami, Fabrizio Luciani, Tommaso Sediari, Franco Salerno e Francesco Pezzo.

Inizierà nel pomeriggio di giovedì 25 settembre presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Perugia il Convegno sull’economia agraria e la pianificazione economica nel Parco nazionale del Sagarmatha.
 
Costituito da un interessante susseguirsi di incontri su temi diversi, il convegno ha l’obiettivo di mettere a fuoco i possibili sviluppi sostenibili in questa zona, i processi decisionali di gestione, le diverse riserve naturali e il ritorno del Leopardo delle nevi.
 
Il meeting è organizzato in modo del tutto nuovo. Ogni intervento dei relatori sarà un seminario che, per gli studenti, sarà valido come una delle lezioni del corso di Economia agraria e Pianificazione economica territoriale.
 
L’inaugurazione, alla presenza delle autorità sarà alle 16 di giovedì e a seguire vi saranno numerosi seminari la maggior parte dei quali organizzati e discussi dai ricercatori del Comitato EvK2Cnr.
 
Da diversi anni, infatti, il Comitato collabora al progetto HKKH partnership che si occupa di monitorare, studiare e avviare uno sviluppo sostenibile nell’area dell’Hindu-Kush-Karakorum-Himalaya, area in cui rientra anche il Parco Nazionale del Sagarmatha.
 
A Perugia, sabato si discuterà di "Economia agraria e riserve naturali" alla presenza di Tommaso Sediari e di "Bioeconomia e sviluppo sostenibile". Si parlerà inoltre di "Ev-K2-CNR: 20 anni di ricerca scientifica nel Sagarmatha National Park" con Andrea Lami, e di "Modellizzazione socio-ecologica del Parco Nazionale del Sagarmatha a supporto dei processi decisionali di gestione", studio portato avanti da Franco Salerno.
 
Venerdì invece, a partire dalle 8.30 saranno di scena tematiche come "Montagna degli alpinisti e montagna dei montanari" e a seguire "Il remote sensing, quale strumento di monitoraggio, analisi e pianificazione economico-territoriale del Sagarmatha National Park" seminario tenuto, invece, da Fabrizio Luciani. Infine un intervento su "Il ritorno del Leopardo delle Nevi sull’Everest" a cura di Francesco Pezzo.
 
La partecipazione ai seminari è gratuita.
 
 
Emanuela Brindisi
Scarica la locandina

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close