Ambiente

Il Tar salva duemila marmotte

immagine

BOLZANO — Una sentenza del Tar ha bloccato in extremis l’apertura della caccia selettiva alle marmotte che, pur riguardando una specie protetta, era stata consentita dalla Provincia di Bolzano.

Per opporsi ad un’apertura della caccia che sarebbe costata la vita a oltre duemila esemplari considerati dannosi per l’agricoltura, le associazioni ambientaliste e protezioniste si erano rivolte al Tribunale.
 
In attesa dell’udienza di merito sul ricorso, il Tar ha accolto la sospensiva chiesta dalle associazioni, prolungando per ora la vita dei poveri animali. 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close