Alpinismo

House e Troillet su pareti da brivido

immagine

KATHMANDU, Nepal — La Ovest del Makalu e la Sud dell’Annapurna. Due delle pareti più difficili e pericolose di tutta la catena dell’Himalaya sono nel mirino di due spedizioni autunnali che vedranno scendere in campo dei veri fuoriclasse: Steve House, Vince Anderson e Jean Troillet. Le emozioni saranno assicurate.

Della spedizione americana di House ed Anderson non sono ancora disponibili dettagli nè conferme. La notizia che li vede diretti al Makalu, diffusa da Explorersweb, ha però scatenato la curiosità del mondo alpinistico, che non vede l’ora di vedere i Piolet d’or americani alle prese con quello che è stato uno degli storici problemi sugli ottomila.
 
Troillet, invece, è già in Nepal, in cammino verso l’Annapurna Sanctuary. L’alpinista svizzero, che ha salito 10 ottomila senza ossigeno e ha compiuto da poco i 60 anni, ha deciso di festeggiare il traguardo con una spedizione da brivido. Il suo obiettivo, infatti, è salire la terribile parete Sud dell’Annapurna in stile alpino, seguendo la via aperta da Chris Bonington nel 1970.
 
Della squadra fanno parte anche lo svizzero Kobi Reichen e i francesi Sébastien Devrient, Martial Dumas e Jean-Yves Fredriksen. Nelle prossime due settimane, gli alpinisti faranno acclimatamento e all’inizio di ottobre tenteranno la vetta.
 
 
 
Sara Sottocornola
Foto courtesy of Mountain.ru

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close