News

In montagna vince “Fango”

immagine

BARD, Aosta — Le montagne valdostane sono state il teatro della prima edizione del premio Mogol per il miglior testo di una canzone italiana: ha vinto "Fango" di Jovanotti. Il cantante ha ricevuto in dono un Tatà d’oro da 15 mila euro, antico giocattolo valdostano, battendo altre 35 canzoni.

La Regione Valle d’Aosta ha realizzato questo evento per premiare la qualita’ e la creatività nell’ambito della cultura popolare, chiedendo aiuto, per l’organizzazione, proprio a Mogol, forse il più noto autore italiano vivente.
 
Il premio è stato consegnato a Jovanotti per la sua "Fango", singolo del 2007 inserito nel suo ultimo fortunato cd "Safari", da una giuria presieduta dallo stesso Mogol e composta da Barbara Palombelli, Linus e Aldo Cazzullo. Le motivazioni del premio sono da ricercare nel fatto che questo testo rispecchia – dice Mogol – il suo ideale di poesia come aderenza alla vita senza filtri nè riserve, passato e presente che si incontrano o scontrano.
 
Al momento di ricevere il premio, un Tatà d’oro, il cantante ha ricordato come alle medie non era certo bravo in italiano, e di aver ripetuto un anno proprio per questo motivo.
 
In lizza per la vittoria vi erano altre 35 canzoni, tra cui nella rosa delle finaliste la canzone "Niente paura" di Ligabue,  "Ti regalerò una rosa" di Simone Cristicchi e il brano "Pensa" di Fabrizio Moro.
 
 
Emanuela Brindisi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close