News

Frana travolge baita: nuovo allarme

immagine

TRASQUERA, Verbania — Poteva fare una strage la frana caduta l’altro ieri in alta Val d’Ossola. Alcuni massi si sono staccati da un costone di roccia e sono rotolati a valle centrando in pieno una baita. Fortunatamente in quel momento non c’era dentro nessuno. Ma in tutto il territorio è di nuovo allarme maltempo, così come in molte altre valli piemontesi.

La famiglia Benetti, residente a Varzo in provincia di Verbania, si era trasferita da circa una settimana nella propria baita in alta val d’Ossola. Era salita in montagna per portare il gregge di capre che alleva e approfittarne per trascorrere le vacanze estive nella bella valle piemontese.
 
Lunedì pomeriggio, mentre madre e padre rimanevano poco distanti dall’entrata di casa, il nonno aveva preso i due nipotini di 5 e 10 anni, e li aveva portati a fare una passeggiata verso il vicino alpeggio. Un puro caso dunque se al momento della frana non si trovava nessuno all’interno della casa.
 
Grossi massi si sono infatti staccati dal costone di roccia sovrastante e sono precipitati da 1700 metri di quota rotolando proprio contro la baita dei Benetti che si affaccia sulla conca di Nembro. Nel cadere hanno hanno ridotto ad un ammasso di lamiere le jeep parcheggiate lì vicino, e abbattuto grossi e secolari larici, che hanno in parte frenato la frana.
 
La casa è stata subito dichiarata inagibile e anche il transito lungo la strada che costeggia il torrente Cairasca in direzione dell’Alpe Veglia non e’ transitabile. Ma la Val D’ossola non è l’unica valle colpita dal maltempo.
 
Nella provincia di Cuneo, tra le Alpi Cozie e Marittime, sono previste per tutta la giornata di oggi forti temporali. In particolare è allarme nelle valle del Po, Varaita, Maira, Grana e Stura.
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close