• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sci alpinismo

Conto alla rovescia per il Sellaronda Skimarathon

Sellaronda-300x200.jpg

SELVA DI VAL GARDENA, Bolzano — Scatterà venerdì 20 marzo, alle ore 18, la ventesima edizione del Sellaronda Skimarathon, una delle scialpinistiche più celebri e attese della stagione, considerata da molti la “Formula 1” di questo sport. Al via 600 coppie per affrontare 42 chilometri e 2700 metri di dislivello positivo. Il grande appuntamento con lo scialpinismo in notturna è ormai alle porte.

Saranno 1200 i sellarondisti che affronteranno i 42 chilometri e gli oltre 2700 metri di dislivello positivo per conquistare i quattro passi dolomitici, il Gardena, il Campolongo, il Pordoi e il Sella.

In Val Gardena arriveranno squadre provenienti da tutte le nazioni europee oltre all’Italia, arriveranno dall’Austria, dalla Germania, dalla Svizzera, dalla Slovenia, dalla Polonia, dalla Spagna, dalla Svezia, dalla Danimarca, dalla Slovacchia, dalla Scozia e dalla Gran Bretagna. Non mancheranno gli appassionati americani e canadesi.
Nei prossimi giorni, dopo le gare del weekend e con la conclusione della mitica Pierra Menta, arriveranno alla segreteria operativa anche le iscrizioni dei top skiers. In questo momento su 600 pettorali disponibili le iscrizioni confermate sono 563, i 37 posti ancora non assegnati saranno riservati all’organizzazione per inserire gli atleti in grado di contendersi la vittoria finale.

Intanto in queste ultime ore è arrivata la conferma della partecipazione di una squadra che potrebbe abbattere il muro delle tre ore. I nomi di questi extraterrestri con le pelli di foca saranno svelati in conferenza stampa. Entrambi i record, maschile e femminile, sono stati stabiliti del 2014. Le bormine, Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini hanno chiuso con il tempo di 3:52’21’’ mentre Tadei Pivk e Pietro Lanfranchi hanno fermato il cronometro in 3:06’14’’.

Il Sellaronda è un giusto mix tra tradizione e innovazione, il Comitato Organizzatore è legato alla propria storia basti pensare che i senatori (i concorrenti che hanno partecipato a tutte le edizioni) Valerio Lorenz e Olivo Micheluzzi quando tagliano il traguardo ricevono lo stesso trattamento normalmente riservato ai vincitori. La Skimarathon è anche innovazione, perché le fasi salienti della gara saranno seguite dalla diretta streaming che inizierà circa a metà gara con collegamenti “live” durante la salita degli ultimi due passi dolomitici.

I concorrenti dovranno avere particolare attenzione al regolamento che per aumentare la sicurezza degli atleti stessi, dalla passata edizione ha avuto qualche aggiornamento. Per tutte le squadre sarà obbligatorio avere nello zaino il telefono cellulare, inoltre è stato stabilito un nuovo cancelletto sull’ultima salita per tutelare tutti i volontari lungo il tracciato.

Il tempo massimo per il completamento della gara è fissato a 6.15 ore. I cancelli orari sono i seguenti, Corvara/Alta Badia: 1:20’ dalla partenza; Arabba/Fodom: 2:55’ dalla partenza; Canazei/Val di Fassa: 4:25’ dalla partenza. Il nuovo cancellato è fissato a 5 ore dal via nei pressi del passaggio al Lupo Bianco in Val di Fassa. Rimane obbligatorio l’abbigliamento da avere nello zaino: giacca termica in primaloft, piumino, o softshell, moffole, e pantavento.

Il Sellaronda vivrà ancora una volta una notte magica avvolta in un’atmosfera particolare, con il calare della sera la scia luminosa formata da milleduecento “sellarondisti” illuminerà le piste da sci abbracciando tutto il gruppo del Sella.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.