News

Val Pusteria, disinnescate 500 bombe

BOLZANO — Granate, lacrimogeni e bombe di ogni genere. Ecco cos’hanno trovato nei sotterranei del forte di Fortezza, cittadina della Val Pusteria che sorge ad 800 metri di quota. Sono tutti residui delle truppe italiane, tedesche e inglesi che qui hanno combattuto durante le due guerre mondiali.

Gli ordigni sono stati trovati nelle scorse settimane e per fortuna sono stati già tutti disinnescati dai militari del genio guastatori di Trento. Si trattava nel complesso di oltre cinquecento tra bombe a mano, da mortaio, granate, spolette, fumogeni, lacrimogeni.
 
Fortezza prende nome dalla fortezza austro-ungarica fatta costruire proprio qui dall’imperatore Francesco II. Oggi è un importante nodo ferroviario dell’Alto Adige.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close