Film

Orobie Film Festival, pronti al via: ecco il programma dal K2 a Messner, tra sentieri e spettacoli

BERGAMO — Otto serate di film ed eventi dedicati alla montagna. E’ tutto pronto, a Bergamo, per l’avvio della nona edizione dell’Orobie Film Festival, kermesse internazionale del documentario di montagna che in pochi anni è divenuto uno degli appuntamenti più attesi e seguiti del settore. Ecco il programma in dettaglio, che offre davvero serate e pellicole da non perdere e in grado di soddisfare tutti i “palati” di montagna.

“Orobie Film Festival è nato nove anni fa come una piccola storia – ha detto Roberto Gualdi, presidente dell’Off, durante la conferenza stampa dell’iniziativa tenutasi questa mattina, 9 gennaio alle ore 11,30 presso la sede territoriale della Regione Lombardia a Bergamo in Via XX Settembre -. Ma è nato con tanto entusiasmo di far conoscere un mondo a noi vicino, quello delle nostre Orobie. Oggi è diventato protagonista nel mondo degli appassionati di cinema e di montagna e di tutti quegli enti e associazioni che operano nei e per i territori montani, e offre un ricco programma di film arrivati da ogni parte del mondo che a pochi metri da noi sul grande schermo dell’Auditorium che potranno essere conosciute o riscoperte”.

Il Festival si aprirà il 17 gennaio con “Messner – il film”, la pellicola uscita nel 2012 nelle sale tedesche, che ha ricosso un enorme successo. Nel film la vita del grande alpinista viene raccontata attraverso documenti originali, ricostruzioni, interviste. “Insomma tutto quello che avreste sempre voluto sapere su Reinhold Messner, e non avete mai osato chiedere”. In apertura del festival ci sarà anche in anteprima nazionale lo spettacolo di Silvia Lorenzi “Sesto Grado – Riflessi di montagna”.

Spettacolo assicurato per la serata finale di Off, il Gran Galà che avrà in anteprima il film “K2, un urlo dalla vetta” di Daniele Moretti, inviato di SkyTg24 che ha seguito l’impresa di “K2 60 anni dopo”: la prima spedizione pakistana, supportata dall’associazione EvK2Cnr, promossa nell’estate 2014 in occasione del 60° anniversario della prima salita e conclusa con successo portando in vetta Michele Cucchi e 11 pakistani.

foto 2 (6)“L’idea è stata di trasferire la gloria di quella prima salita del K2, compiuta dagli italiani con il supporto dei pakistani, a questo paese – ha detto oggi Agostino Da Polenza, presidente dell’Associazione EvK2Cnr, durante la conferenza stampa -. Di valorizzare il loro lavoro, la loro cultura e la loro interpretazione della montagna che si è evoluta in 60 anni e li ha fatti diventare bravi alpinisti e organizzatori. Daniele Moretti ha raccontato questa storia con il piglio del giornalista, quello vero, quello appassionato, e ha reso perfettamente le emozioni in questa pellicola davvero da vedere”.

“In giorni di tensione come questi – ha aggiunto Da Polenza – credo sia attuale come non mai il bisogno di creare ponti, collegamenti tra culture così diverse e complicate. Ponti che magari possono passare per temi come la sensibilità e l’attenzione alla natura, e alla montagna, che sicuramente è un forte motivo di condivisione. Anche questo è raccontato in questo film. Ricordo che Off è l’unico festival che è arrivato in Pakistan, con una proiezione dei filmati a Skardu, nel cuore del Pakistan e del Karakorum, che si è rivelata un grande successo, con centinaia di giovani incollati allo schermo”.

Sabato 24 il Comando delle truppe alpine presenterà il film dedicato ai Casta, i campionati di sci delle truppe alpine. Un corto di 10 minuti che mostra una manifestazione nata nel 1931 come test interno alle truppe e che oggi è diventata internazionale e coinvolge tutte le truppe armate.

Nel mezzo, le 22 opere cinematografiche in concorso, e tanta montagna e tante storie da seguire. Per citarne due: lunedì 19 gennaio il Cai presenterà il Sentiero delle Orobie orientali, uno dei percorsi escursionistici più belli e affascinanti delle Alpi. Il giorno successivo una serata dedicata alla fotografia di montagna con la rivista Orobie e l’alpinista Mario Curnis.

La kermesse sarà come sempre a ingresso gratuito “come sempre dovrebbe essere la cultura – ha detto Roberto Gualdi -. Confermiamo questa scelta anche in momenti di difficoltà come questo e, come sui sentieri di montagna, superiamo le problematiche, cercando nuove vie”.

Per avere un’idea più completa di cosa offrirà il programma dell’Orobie film festival vi invitiamo a scaricare e sfogliare il magazine dedicato alla manifestazione che trovate al link in calce.

Presenti in conferenza stampa molti partner attuali e storici della manifestazione, tra cui Bergamo Turismo, Cai Lombardia, Cai Bergamo, Associazione Evk2Cnr, Ente Bergamaschi nel mondo, Comando delle Truppe Alpine, Ubi Banca.

 

 

Scarica il magazine di OFF

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close