AlpinismoAlta quota

Invernali al Nanga Parbat, spedizioni pronte a partire

Nanga Parbat il versante Diamir (Photo diamir.de)
Nanga Parbat il versante Diamir (Photo diamir.de)

ISLAMABAD, Pakistan — Sono pronte a partire le spedizioni invernali dirette al Nanga Parbat. Tomasz Mackiewicz è già da alcune settimane nella Rupal valley, dove sta portando avanti l’acclimatamento. L’altro ieri Elisabeth Revol è volata ad Islamabad, mentre Daniele Nardi, lascerà l’Italia il 27 dicembre.

Le spedizioni al Nanga Parbat questo inverno saranno diverse. Ci sarà quella dell’italiano Daniele Nardi, che tenterà per il terzo anno di fila insieme di arrivare in cima dallo Sperone Mummery. Con lui ci saranno la compagna di cordata Elisabeth Revol, l’alpinista e video operatore Roberto Delle Monache e il video operatore Federico Santini. Dividerà il campo base con loro anche Tomasz Mackiewicz, che potrebbe però tentare da solo di andare in cima dalla via Messner o dalla normale, la via Kinshofer. L’alpinista polacco ha trascorso le ultime settimane nell’Himalaya pakistano, dove ha salito diverse cime di 5000 metri.

Parte oggi diretto al Nanga Parbat anche un team russo composto da Nickolay Totmjanin, Valery Shamalo, Serguey Kondrashkin e Victor Koval. Infine sarà sulla montagna una spedizione iraniana composta da Reza Bahadorani, Iraj Maani e Mahmoud Hashemi. Il trio arriverà in Pakistan la seconda settimana di gennaio e tenterà la scalata dal versante Diamir, sebbene la via non sarebbe ancora certa.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close