AlpinismoAlta quota

Le Sherpa women puntano al Kangchenjunga

sherpa womenKATHMANDU — Hanno già scalato l’Everest e, contro il parere di tutti, anche il K2. Ce l’hanno fatta e ora annunciano di voler salire anche la terza montagna più alta del mondo: il Kangchenjunga, 8.546 metri, in Nepal, in occasione del 60esimo anniversario della prima salita. Sono le cosiddette “Sherpa women”, Maya Sherpa, Pasang Lhamu Sherpa, e Dawa Yangzum Sherpa.

Le tre alpiniste nepalesi sono guide alpine e di trekking. Hanno voluto scalare il K2 perchè nessuna nepalese lo aveva mai fatto e perchè “solo 18 delle 376 persone che nella storia avevano raggiunto il K2 prima di loro erano donne”. La loro “Women for Change Expedition” è arrivata in vetta il 26 giugno scorso, con la prima spedizione interamente femminile sulla montagna.

“Vogliamo dimostrare che ogni donna può raggiungere i suoi sogni, se ci mette forza di volontà – hanno dichiarato al rientro -. E lo vogliamo dire soprattutto alle donne nepalesi, che sono ancora lontane dall’emancipazione americana ed europea”. Le tre alpiniste stanno ora cercando di mettere insieme i fondi per la nuova spedizione, prevista per la primavera prossima, che il governo nepalese dice di voler supportare. “Raccogliere fondi è più difficile che arrivare sulla vetta del K2” ha dichiarato una delle componenti.

Nella vita sono sposate, una di loro ha una figlia e lavorano per la Himalayan Women Welfare Society (HWS) che si occupa di sostenere l’educazione nei paesi di montagna in Nepal.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close