• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Convegni, Primo Piano

Dopo il “caso Daniza”, a Bolzano un convegno sugli orsi e i lupi sulle Alpi

Bär_orso-300x199.jpg

Bär_orsoBOLZANO — “Il ritorno degli orsi e dei lupi! – La gestione della fauna selvatica nell’Euregio”. Questo il titolo del convegno interdisciplinare che si terrà domani presso la Libera Università di Bolzano, in collaborazione con le Università partner di Trento e Innsbruck. All’incontro, la cui partecipazione è gratuita e libera, si parlerà del ripopolamento di queste specie sulle Alpi partendo anche da fatti di cronaca come il “Caso Daniza”.

“Il ritorno degli orsi e dei lupi! – La gestione della fauna selvatica nell’Euregio” affronterà tematiche come la biologia, l’ecologia e la storia della presenza dell’orso e del lupo nelle regioni alpine. Il convegno si propone di presentare altre esperienze di ripopolamento di specie in Europa, facendo una comparazione per individuare possibili strategie ambientali a livello regionale, nazionale ed europeo.

“Come sempre, anche per quanto riguarda la gestione sostenibile della fauna selvatica, affrontiamo la tematica in maniera interdisciplinare” sottolinea l’organizzatore, il professor Stefan Zerbe, prorettore alla ricerca della Libera Università di Bolzano. Tre saranno i blocchi tematici: biologia, ecologia e storia dell’orso e del lupo nelle Alpi; poi la gestione degli orsi e dei lupi in Europa e nelle Alpi; e infine l’informazione, la comunicazione e l’opinione pubblica.

A quest’ultima sarà dedicato infatti una sezione informativa volta a fornire conoscenze e nozioni per la convivenza pratica con orsi e lupi. La manifestazione è sostenuta dalla ditta Salewa e ha il patrocinio del Comune di Bolzano. La partecipazione al convegno è gratuita ma si consiglia l’iscrizione, al seguente indirizzo mail: wildlife2014@unibz.it.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.