News

Bolzano: espulso polacco, era pericoloso

BOLZANO — Porta una firma altoatesina la prima espulsione di un cittadino comunitario dall’Italia per motivi di sicurezza. Si tratta di un polacco di 30 anni con diversi precedenti per rissa, furto e violenza.

L’allontanamento del giovane polacco è stato disposto da Questore di Bolzano in base al recente decreto legge che permette di espellere dai confini nazionali anche dei cittadini comunitari ove sia minacciata la pubblica sicurezza.
 
L’uomo aveva ricevuto diverse denunce per rapina e ricettazione ed era stato arrestato più volte per rissa, furto, lesioni personali, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close