News

Etna, chiude rifugio Torre del Filosofo

CATANIA — Verrà chiusa a breve la zona del rifugio "Torre del filosofo" sull’Etna, danneggiato da un’eruzione nel 2002. La decisione è stata presa dalle autorità del comune siciliano di Nicolosi per "garantire l’incolumità di turisti e alpinisti" che transitassero per la zona.

Recintato, sbarrato e completamente vietato al pubblico. Il destino del rifugio "Torre del filosofo", 2.920 metri di altezza, è quello di essere completamente rifatto per essere messo in sicurezza. O, forse, di essere demolito per sempre.
 
"La struttura versa in condizioni critiche, dopo essere stata oggetto di eruzioni e colate laviche" ha spiegato l’assessore provinciale alla Protezione Civile Marco Falcone.
 
I danni più ingenti al rifugio erano stati causati da un’eruzione dell’ottobre 2002, quando la struttura venne colpita da una pioggia di materiale piroclastico e rimase semisepolta dalla cenere lavica.
 
Inoltre, secondo gli esperti, nel sottosuolo sarebbero presenti faglie pericolose. Un’ipotesi, questa, che se fosse verificata potrebbe anche portare alla decisione di distruggere lo storico rifugio e costruirne altri in zone vicine, ma più sicure.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close