Alpinismo

Mondinelli premiato: sportivo dell’anno

MILANO — Silvio "Gnaro" Mondinelli, sportivo dell’anno 2007. L’alpinista bresciano, nell’anno del raggiungimento del traguardo dei 14 ottomila, è stato premiato da una giuria formata dai direttori dei più celebri quotidiani italiani per i suoi meriti sportivi, sempre accompagnati da iniziative di solidarietà.

Il campione vero è quello che aiuta anche gli altri. E Silvio Mondinelli, in questo campo, è un vero esempio. Sesto uomo nella storia ad aver salito tutti e 14 gli ottomila senza ossigeno, il "Gnaro" da anni promuove progetti nella Valle del Khumbu con l’Associazione Amici del Monte Rosa e ha costruito un ospedale e una scuola.
 
Per questo insieme di cose ieri, a Palazzo Isimbardi, Mondinelli ha ricevuto il Premio "Il campione dell’anno" promosso dai City Angels e da Mediawatch con il patrocinio della Provincia di Milano. "Fa sempre piacere – commenta soddisfatto Mondinelli – ma io non sono tipo da premi. Preferisco "fare" queste cose. Sono felice che vengano apprezzate".
 
"Il premio è un riconoscimento per le persone che hanno lanciato messaggi e valori positivi attraverso i mass-media – spiega Mario Furlan, ideatore dell’iniziativa -. Per essere campioni, infatti, non basta diventare protagonisti dei mezzi di comunicazione, ma bisogna anche influenzare positivamente l’opinione pubblica".
 
Insieme a Mondinelli sono stati premiati altri otto campioni di ambiente, comunicazione, cultura, economia, integrazione, scienza, spettacolo e volontariato: tutti apprezzati per le loro iniziative sociali e di beneficienza verso le persone svantaggiate. Nella giuria, tredici direttori tra cui spiccano i nomi di Vittorio Feltri, di Libero, Mario Giordano, del Giornale, Paolo Mieli del Corriere della Sera e Carlo Verdelli della Gazzetta dello Sport.
 
I lettori dei siti di questi quotidiani hanno poi votato, attraverso dei sondaggi sul web, il loro campione preferito: ha vinto il calciatore Gianluca Zambrotta, testimonial dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, seguito da Fiorello e Marco Paolini.
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close