• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Freeride, Pareti

Patagonia, i freerider Auclair e Fransson travolti da valanga al San Lorenzo

San-Lorenzo-versante-nord-Foto-Hervé-Barmasse-UP-Trip-Two-199x300.jpg
San Lorenzo versante nord (Foto Hervé Barmasse - UP Trip Two)
San Lorenzo versante nord (Foto Hervé Barmasse – UP Trip Two)

COYHAIQUE, Cile — Jean Philippe Auclair e Andreas Fransson sono stati travolti da una valanga sul monte San Lorenzo, in Patagonia. L’incidente ai due miti del freeride è avvenuto lunedì pomeriggio: il distacco, sceso sul lato cileno della montagna, li ha scaraventati a valle per 700 metri. Due corpi sarebbero stati poi avvistati sul versante argentino.

La notizia è stata comunicata dalle agenzie cilene e poi confermata dagli sponsor dei due sciatori, Salomon e Armada. Auclair e Fransson stavano scalando il San Lorenzo con i fotografi svedesi Bjarne Salen e Daniel Ronnbak, entrambi rimasti illesi. I 4 erano impegnati nelle riprese di “Apogee Skiing”: “Non avrete probabilmente notizie di noi per un po’ – aveva scritto il 26 settembre Frasson sulla sua pagina Facebook, fatalmente smentito dai fatti -, ma tenete gli occhi aperti per l’apogeeskiing project, che è una collaborazione tra me e JP per il primo episodio web che arriverà questo autunno!”.

L’allarme è scattato lunedì pomeriggio, quando è partita la richiesta di aiuto con il telefono satellitare. Stando alla stampa internazionale, i soccorsi avrebbero impiegato 13 ore ad arrivare alla base della parete cilena, situata a 18 ore di cammino dal paese più vicino. Attualmente numerosi giornali e siti specializzati riferiscono che le autorità avrebbero confermato la morte degli sciatori, avendo trovato i due corpi sul lato argentino.

Tuttavia il fotografo canadese Félix Rioux informa su un forum di settore che le autorità avrebbero solo avvistato due corpi sulla montagna, e che il recupero dovrebbe avvenire oggi. Pertanto l’accertamento della morte non sarebbe ancora avvenuto. Sul posto starebbero operando anche i soccorsi argentini, dal momento che la valanga, scesa forse nelle vicinanze della cima del versante sud (cileno), li avrebbe scaraventati sul lato nord (argentino).

Andreas Frasson e JP Auclair (Photo www.powder.com)
Andreas Frasson e JP Auclair (Photo www.terorepo.com – www.swatchskierscup.com)

Jean Philippe Auclair, 37 anni, è canadese del Quebec. Nell’autunno del 2013 è stato in lizza per il titolo di Adventurer of the Year del National Geographic, che lo ha definito una leggenda dello sci estremo. Andreas Fransson ha 31 anni ed è svedese: nel 2011 aveva compiuto la prima discesa della parete sud del McKinley e nel 2012 la prima discesa della rampa della via “Whillans” sulla Aguja Poincenot.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.