News

La bandiera Unicef firmata dai bimbi sventola in vetta al Pizzo del Diavolo di Tenda

La bandiera in vetta (Photo courtesy A. Carminati/Cai Alta Valle Brembana)
La bandiera in vetta (Photo courtesy A. Carminati/Cai Alta Valle Brembana)

BERGAMO — Da Bergamo alla vetta al Pizzo del Diavolo di Tenda per l’Unicef. Ecco le spettacolari foto che ci ha inviato il presidente del CAI Alta Valle Brembana dopo la staffetta organizzata dalla sua sezione per portare in cima la bandiera firmata, il giovedì precedente, da circa 500 ragazzi durante la consueta giornata in montagna che realizzano in collaborazione con l’Unicef.

“Lo scorso weeekend (27-28 settembre) – scrive Andrea Carminati – la nostra sezione CAI Alta Valle Brembana ha organizzato una staffetta di due giorni da Bergamo al Pizzo del Diavolo di Tenda, vetta più alta della valle con i suoi 2.914 metri, portando in vetta la bandiera Unicef firmata, il giovedì precedente, da circa 500 ragazzi durante la consueta giornata in montagna che realizziamo in collaborazione con UNICEF. Ne è uscita un’iniziativa bellissima in cui abbiamo anche coinvolto i ragazzi della mountain-bike, i corridori e gli alpinisti tra cui Maurizio Agazzi, ambasciatore Unicef e noto alpinista orobico. Abbiamo avuto anche la collaborazione del Soccorso Alpino”.

Dopo la firma della bandiera, avvenuta durante la giornata “Aiutiamo i giovani a scalare il futuro”, organizzata da Unicef e dalla sezione CAI Piazza Brembana a Mezzoldo nella quale i bimbi sono stati portati in escursione storica-culturale e naturalistica su diversi itinerari, è partita la staffetta. Sabato 27 settembre la bandiera è partita dalla sede Unicef di Bergamo ed è stata portata dai runners fino a Piazza Brembana, nella sede della sezione Cai, è stata accolta prima a Valnegra i ragazzi delle scuole medie, e poi a Piazza la primaria. Domenica la bandiera è partita da Piazza con le moutain bike, è arrivata al Rifugio Longo e poi in vetta.

“Lungo il tragitto, la bandiera è passata fuori dalle scuole – conclude il presidente della Sezione Cai Alta Valle Brembana – e l’hanno portata anche i bambini: è stato bellissimo”.

[nggallery id=932]

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close