Curiosità

Ueli Steck “rimbalzato” all’ingresso del Parco dello Huascaran

Ingresso del Parco nazionale dello Huascaran (photo www.thehuaraztelegraph.com)
Ingresso del Parco nazionale dello Huascaran (photo www.thehuaraztelegraph.com)

HUARAZ, Perù — Si era dimenticato in città la tessera del Club alpino, pertanto gli è stato negato l’accesso al Parque Nacional Huascaran. E’ capitato questa estate a Ueli Steck, in Perù con la moglie per acclimatarsi all’alta quota in vista dello Shisha Pangma che la coppia vorrebbe salire proprio questo autunno. Del resto, anche le “macchine” migliori ogni tanto si inceppano.

Indubbiamente un aneddoto curioso più che una notizia, peraltro priva di conseguenze, se non quella di strappare un sorriso al lettore di questa storia che nelle ultime settimane ha fatto il giro del web sui siti internazionali di alpinismo. Protagonista è dunque Ueli Steck, “The Swiss machine”, come è soprannominato ormai nell’ambiente alpinistico.

Stando alle cronache peruviane, Steck e consorte hanno trascorso una ricca estate alpinistica in Perù: hanno scalato alcuni giorni nella Hatun Machay Rock forest, poi a La Esfinge, (The Sphinx) la nota parete di granito del Quebrada Paròn, nella Paron Valley, e salito alcune vette. Tra queste l’Alpamayo e il Mount Pisco: proprio nel trekking di avvicinamento a quest’ultimo sono stati fermati all’entrata del parco dello Huascaran.

Le autorità infatti, avrebbero negato a Steck l’ingresso, avendo egli dimenticato di portare con sé la tessera del Club alpino. L’alpinista e la moglie hanno dunque aspettato che qualcuno arrivasse in loro aiuto dalla città di Huaraz prima di poter finalmente proseguire il viaggio.

Info www.thehuaraztelegraph.com

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close