News

Cervino-Monterosa ski: l’unione passerà dal vallone di Courtod?

Vallone di Courtod - Google Earth
Vallone di Courtod – Google Earth

ZERMATT, Svizzera — Dovrebbe passare dal vallone di Courtod il collegamento tra i comprensori di Monterosa Ski e Cervino, che andrà formare il terzo più grande comprensorio al mondo con 530 chilometri di piste. Dopo aver scartato diverse soluzioni, i progettisti ora convergono su una funivia otto chilometri in due tronchi, che però ha già riscosso critiche e veti dalle associazioni ambientaliste che vorrebbero difendere il paesaggio “incontaminato” del vallone di Courtod.

Il vallone Courtod parte da una frazione di Ayas-Champoluc a circa 1700 metri e sale fino ai 3000 del Colle Superiore delle Cime Bianche, dove arrivano due impianti dal versante Valtournenche-Cervinia. Secondo il progettista valdostano Enrico Ceriani, intervistato da Lastampa, questa sarebbe la soluzione meno costosa e meno invasiva per unire i due comprensori.

Legambiente ha già dichiarato che così “si rovinerebbe il versante meridionale del Monte Rosa”. Secondo i progettisti, però, l’impianto previsto non sconvolgerebbe il paesaggio, perchè non sono previste strade nè piste nella parte bassa del vallone. Soltanto quattro o cinque piloni, per un costo totale di “soli” 65 milioni.

Il master plan con il progetto definitivo – in appalto alla ditta canadese Ecosign Mountain Resort Planners Ltd di Whistler – sarà presentato entro il 31 dicembre, ma dovrà passare al vaglio dei cittadini e degli enti locali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close