News

Crollo di un seracco sul Monte Bianco, ritrovati corpi di due alpinisti

Glacier de la Charpoua, al centro, tra Les Drus, a sinistra, e l'Aiguille Verte, a destra (Photo Simo Räsänen courtesy of Wikimedia Commons)
Glacier de la Charpoua, al centro, tra Les Drus, a sinistra, e l’Aiguille Verte, a destra (Photo Simo Räsänen courtesy of Wikimedia Commons)

CHAMONIX, Francia — Sono stati ritrovati sabato mattina i corpi senza vita di due alpinisti belgi dispersi sul versante francese del Massiccio del Monte Bianco. I due uomini sono rimasti vittima del crollo di un seracco mentre attraversavano il Glacier de la Charpoua, tra tra Les Drus e l’Aiguille Verte.

Tutto è iniziato giovedì, secondo quanto riporta la stampa locale francese, quando due alpinisti hanno lanciato l’allarme: erano stati testimoni della caduta di un seracco nella zona del Glacier de la Charpoua, i cui blocchi di ghiaccio e neve avevano investito e sepolto due persone.

I soccorritori hanno iniziato le ricerche, ma il maltempo ha impedito loro di proseguire fino al giorno successivo. Venerdì è stato avvistato dall’elicottero uno zaino che ha permesso di restringere la zona di ricerca.

Sabato mattina i corpi senza vita dei due alpinisti belgi dispersi sono stati ritrovati a 2500 metri di quota. Il Peloton de gendarmerie de haute-montagne (Pghm) di Chamonix ha provveduto al recupero delle salme e al loro trasporto a valle.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close