News

Tragedia in Messico, morti 65 minatori

immagine

SAN JUAN DE SABINAS, Messico – I soccorsi non sono riusciti a evitare la tragedia. 65 minatori, rimasti intrappolati in una miniera di carbone a San Juan de Sabinas, nel nord del Messico, sono morti.

I minatori erano intrappolati nella miniera da domenica scorsa, in seguito ad un’esplosione. I soccorsi hanno cercato per tutta la settimana di raggiungerli ma non sono riusciti a salvarli.
 
Il doloroso compito di comunicare alle famiglie che non vi erano più speranze di trovare qualcuno in vita è toccato ai dirigenti della miniera. “Venerdì i dirigenti della miniera avevano fatto sapere che pe motivi di sicurezza le operazioni di ricerca e soccorso erano state sospese. – è il racconto di un collega dei minatori deceduti alla stampa – Il presidente del gruppo proprietario della miniera ha affermato che le conseguenze dell’esplosione rendono impossibile la sopravvivenza. In particolare non c’è più speranza che vi sia dell’ossigeno all’interno delle gallerie”.
 
Non è stato recuperato alcun corpo. Per ogni famiglia delle vittime il gruppo proprietario della miniera ha stanziato una somma di circa 60 mila euro, più borse di studio per gli orfani. In passato le famiglie delle vittime avevano denunciato le insufficienti misure di sicurezza della miniera.
 
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close