• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Ricerca

Alpi del Nord-Ovest, bando di ricerca per lo sviluppo economico e sociale

1280px-July_2013_Sphingonet_training_event_1-300x183.jpg
Ricercatori (Photo Richard Nevell courtesy of Wikimedia Commons)
Ricercatori (Photo Richard Nevell courtesy of Wikimedia Commons)

TORINO — Sono le Alpi del Nord-Ovest, ovvero le montagne di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria le protagoniste del bando di ricerca pubblicato dalla Compagnia di San Paolo di Torino. L’obiettivo è sostenere progetti finalizzati alla sostenibilità, all’innovazione economica e produttiva e in ambito socio-sanitario dei territori montani. Ogni progetto di ricerca ammissibile può ricevere fino a 15000 euro di contributo.

Da alcuni anni la Compagnia di San Paolo di Torino segue infatti con attenzione le iniziative che alimentano il legame tra la popolazione cittadina e quella montanara. Da questa esperienza, quest’anno la Compagnia ha avviato il programma Torino e le Alpi, applicato alle montagne piemontesi, valdostane e liguri. Il programma, interdisciplinare e di durata triennale, intende contribuire allo sviluppo economico e sociale dei territori alpini nelle aree di riferimento della Compagnia, promuovendo capacità di analisi e progettazione finalizzate a politiche territoriali integrate e rafforzando il rapporto tra la città e il suo arco alpino.

Le iniziative più importanti presentate finora sono state due: un festival culturale, che dal 12 al 14 settembre presenterà una montagna più contemporanea e dinamica, e un bando per progetti di ricerca applicata sullo sviluppo economico e sociale dei territori alpini di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria. Secondo il progetto, infatti, uno dei problemi che frenano lo sviluppo nelle Alpi del Nord ovest è la scarsa conoscenza dei fenomeni e delle realtà socio-economiche che le caratterizzano.

Il bando intende quindi sostenere ricerche con un forte carattere applicativo e volte a: descrivere, documentare e analizzare politiche, modelli innovativi, progetti di successo sviluppati in altri territori montani italiani e/o esteri, studiandone le condizioni giuridiche, organizzative, culturali di trasferibilità e/o fattibilità nei territori montani di riferimento, in particolare nella specifica Area di applicazione; individuare e studiare la fattibilità di soluzioni originali anche non ancora sperimentate.

Ogni progetto di ricerca ammissibile può ricevere fino a 15.000 euro di contributo, ma le domande devono pervenire entro il 15 ottobre 2014. Gli esiti della selezione saranno comunicati entro il 31 dicembre 2014 e, in caso di accettazione del progetto, il completamento delle ricerche dovrà avvenire entro il 31 ottobre 2015.

Bando di ricerca

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.