• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri, Primo Piano

Ricerche sul Monte Bianco, scomparsa cordata su Les Courtes

Ghiacciaio_di_Talefre_001-300x255.jpg
Les Courtes, versante meridionale (Photo courtesy of Francofranco56 on Wikimedia Commons)
Les Courtes, versante meridionale (Photo courtesy of Francofranco56 on Wikimedia Commons)

CHAMONIX, Francia — Da domenica non si hanno più notizie di una cordata composta da due alpinisti, un uomo e una donna, scomparsa su Les Courtes (3856 metri), versante francese del massiccio del Monte Bianco. L’allarme è stato dato da un’altra cordata che non li ha ritrovati al punto prefissato per l’arrivo. Le ricerche sono state sospese ieri a causa del maltempo e riprenderanno non appena le condizioni meteorologiche lo permetteranno.

Secondo quanto riportano i giornali locali, quattro alpinisti francesi provenienti dal distretto dell’Ain si trovavano domenica su Les Courtes, montagna di 3856 metri della Catena dell’Aiguille Verte nel Massiccio del Monte Bianco. Dopo essersi divisi in due cordate, hanno affrontato la Traversée des Courtes, un itinerario che si snoda lungo la cresta Sud-Est per arrivare fino alla vetta.

A causa del peggioramento delle condizioni meteo, le due cordate si sono però perse di vista. Attorno alle 19 una delle cordate ha contattato i soccorsi chiedendo di essere recuperata. L’elicottero del Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne (Pghm) di Chamonix era però impegnato in un altro recupero, così i gendarmi si sono mantenuti in contatto con i due alpinisti fino a che non sono riusciti a raggiungere il refuge du Couvercle (2687 metri), il punto di arrivo prestabilito.

A sera, non vedendo arrivare i compagni della seconda cordata, i due alpinisti hanno nuovamente contattato il Pghm di Chamonix per dare l’allarme. I gendarmi hanno iniziato le ricerche dell’uomo e della donna lunedì mattina all’alba, ma hanno dovuto interromperle attorno a mezzogiorno a causa del maltempo. Le operazioni dovrebbero riprendere quest’oggi se ci sarà un miglioramento delle condizioni meteorologiche.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.