Cronaca

Appennino, scossa di terremoto a Rieti

immagine

RIETI — Grande paura quasta notte per gli abitanti di Rieti. Una scossa sismica con intensità 4.1 della scala Richter ha colpito il centro della cittadina, danneggiando alcuni edifici storici. La scossa è stata percepita anche nei paesi circostanti.

Gli abitanti di Città Ducale e centri vicini, zona in cui si trova l’epicentro del terremoto, sono stati svegliati in piena notte da una prima scossa. Erano le tre circa. I colpi di terremoto si sono poi susseguiti ripetutamente per tutta notte, fino alle 5,55 quando è stata percepita la scossa più violenta. Alle sei circa del mattino tutto è finito. Per fortuna non si sono verificate scosse di assestamento.

Da una prima osservazione non sono risultati danni a cose o persone. Si è scoperto solo più tardi che in realtà alcuni edifici storici nei paesi vicini a Rieti erano stati danneggiati, come la chiesa di Offeio di Petrella Salto.

La scossa è arrivata anche nell’Aquilano, nella zona a Ovest della città, dove vi sono state scene di panico e molta gente è fuggita dalle abitazioni, specie nei centri storici. Non ci sono comunque morti o feriti.

Il terremoto sarebbe stato avvertito addirittura anche in alcuni paesi di montagna alle falde del Gran Sasso. I frati del convento di San Giuliano, avrebbero suonato la campana all’alba per segnalare il pericolo.

Elisabetta Moretti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close