News

Barre des Ecrins, raccolta fondi per una scultura sulla vetta

Barre des Écrins (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Barre des Écrins (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

PELVOUX, Francia — Proseguono le celebrazioni per i 150 anni dalla prima salita sulla Barre des Écrins (4102 metri). Le Guide di Oisans-Ecrins hanno scelto di portare sulla vetta un’opera d’arte, ma hanno chiesto il contributo di tutti gli appassionati. Chiunque può finanziare l’iniziativa mediante una campagna di donazione online che intende raggiungere i 6 mila euro.

Il 25 giugno saranno trascorsi esattamente 150 anni dalla prima salita alla Barre des Écrins, che con i suoi 4102 metri è la vetta più alta dell’omonimo massiccio delle Alpi Francesi. Proprio lo stesso giorno sarà installata sulla cima un’opera d’arte creata dallo scultore Christian Burger, voluta dalla Compagnie des guides Oisans-Ecrins e approvata dal Parco Nazionale degli Ecrins.

Envol, questo il nome della scultura, è una figura alata di 2 metri d’altezza che rappresenta “la sensazione di libertà, quell’elevazione fisica, quasi una rinascita spirituale che si prova quando si raggiunge la vetta”. É realizzata con anelli d’acciaio inossidabile sovrapposti tra loro. Ogni elemento sarà trasportato in quota da varie guide provenienti dai quattro “angoli” del massiccio, Vallouise, La Grave, La Bérade, Valgaudemar, per essere assemblati sulla vetta.

Il progetto di Envol (Photo courtesy of Compagnie des guides Oisans-Ecrins/Vimeo/Christian Burger)
Il progetto di Envol (Photo courtesy of Compagnie des guides Oisans-Ecrins/Vimeo/Christian Burger)

Nel mese di settembre Envol sarà smontata e portata a valle, dove sarà rimontata ed esposta al pubblico. Secondo molti si tratterebbe di un’azione innovativa in quanto sarebbe la prima installazione su una vetta delle Alpi a tema non-religioso. Iniziativa che può essere finanziata da chiunque mediante la campagna di donazione online creata dalla Compagnie des guides Oisans-Ecrins sul sito di crowdfunding KissKissBankBank.

L’obiettivo è di raggiungere la quota di 6 mila euro. Le Guide hanno offerto vari gadget – dvd, foto autografate, escursioni in gruppo e perfino la possibilità di vedere il proprio nome inciso sulla base della scultura – ad alcuni fortunati “finanziatori” che saranno estratti a sorte.

Link: http://www.kisskissbankbank.com/fr/projects/de-l-art-au-sommet-de-la-barre

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close