Turismo

Val Maira: arriva la luce nel bivacco

immagine

PRAZZO, Cuneo — E’ stato aperto l’anno scorso, e nel giro di pochi mesi ha contato centinaia di visitatori. Così la Regione Piemonte ha deciso di dotare il bivacco Elio Bonfante, in Valle Maira, di un pannello fotovoltaico che consenta agli escursionisti di avere la luce e l’energia per scaldare le vivande in modo sicuro.

Il costo del progetto si aggira intorno ai 6mila euro, e sarà finanziato interamente dalla regione su proposta del Cai di Bra, che ha realizzato il bivacco Elio Bonfante l’anno scorso, costruendolo a 2.664 metri di quota, ai bordi del Lago Camoscere.
 
Il principale motivo che ha indotto i responsabili a pensare ad un sistema fotovoltaico per l’energia è la sicurezza. Il bivacco, infatti, è costruito interamente in legno e, data l’intensa frequentazione del luogo, si vuole diminuire il rischio d’incendio che potrebbe derivare dall’uso di fiamme vive (come quelle dei fornelletti a gas o delle candele) all’interno della struttura.
 
Ma il progetto è anche finalizzato alla qualificazione del territorio della Valle Maira, che ultimamente sta investendo molto per il turismo.
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close