News

Trento Film Festival, comincia oggi la 62esima edizione

La conferenza stampa per la presentazione del programma del Trento Film Festival 2014: da sinistra a destra Luana Bisesti, Direttrice del Trento Film Festival, Roberto De Martin, Presidente del Trento Film Festival, Andrea Robol, Assessore con delega per le materie della Cultura, turismo e giovani della provincia di Trento, Sandro Repetto, consigliere comunale della città di Bolzano, e Sergio Fant, Responsabile del programma cinematografico del Trento Film Festival. (Photo courtesy of Ufficio Stampa Omnia Relations)
La conferenza stampa per la presentazione del programma del Trento Film Festival 2014: da sinistra a destra Luana Bisesti, Direttrice del Trento Film Festival, Roberto De Martin, Presidente del Trento Film Festival, Andrea Robol, Assessore con delega per le materie della Cultura, turismo e giovani della provincia di Trento, Sandro Repetto, consigliere comunale della città di Bolzano, e Sergio Fant, Responsabile del programma cinematografico del Trento Film Festival. (Photo courtesy of Ufficio Stampa Omnia Relations)

TRENTO — Mancano poche ore all’inizio della 62esima edizione del Trento Film Festival. La nota rassegna di cinema di montagna inizierà oggi e proseguirà fino al 7 maggio con numerosi eventi e proiezioni. Per il 2014 sono 27 i film che si contenderanno le Genziane d’Oro, di cui cui 2 in anteprima mondiale e 17 in prima italiana.

Il Trento Film Festival ha finalmente svelato l’intero programma della 62esima edizione che inizierà quest’oggi nel capoluogo alpino. Grande spazio come sempre al cinema di montagna con il concorso internazionale: le pellicole che concorreranno per le Genziane d’Oro e d’Argento sono 27, provenienti da 17 differenti paesi. Tra queste spiccano le anteprime mondiali di “Change”, con protagonista Adam Ondra, e “Verso dove”, omaggio all’alpinista austriaco Kurt Diemberger.

La giuria del concorso internazionale sarà composta dai registi Andrea Pallaoro e Nikolaus Geyrhalter, dal celebre climber statunitense Alex Honnold, dal direttore del Mendi Festival Internacional Cine Montaña di Bilbao Jabier Baraiazarra e dalla scrittrice inglese di viaggi e montagna Maria Coffey. Accanto ai film in concorso ci sono le numerose pellicole fuori concorso, a partire da “The Epic of Everest” che sarà proiettato in prima internazionale venerdì 25 aprile. Si tratta dello straordinario documentario sulla leggendaria e tragica spedizione britannica del 1924, restaurato dal British Film Institute e musicato dal vivo da Simon Fisher Turner.

Le altre opere saranno presentate nelle varie sezioni da Alp&ism, dedicata all’alpinismo e alle discipline alpine più disparate a Destinazione…, con un programma di proiezioni ed eventi dedicato in questa edizione al Messico, passando per Orizzonti vicini, dedicata al Trentino-Alto Adige, Terre alte, dedicata ai documentari d’autore sulla vita delle popolazioni di montagna, Eurorama, con la proposta dei film etnografici di tutta Europa e Natura Doc, con una selezione di documentari naturalistici ospitati dal MUSE – Museo delle Scienze di Trento. Accanto al programma cinematografico ci saranno numerosi eventi, manifestazioni, presentazioni e mostre.

Domenica 27 aprile, ad esempio, sarà la volta del Convegno “Trad Climbing: una nuova etica in alpinismo?” promosso dal Club Alpino Accademico Italiano e da Mountain Wilderness. Ci saranno inoltre conferenze con importanti nomi dell’alpinismo italiano ed internazionale quali Simone Moro, Alex Honnold, Daniele Nardi, Krzystof Wielicky e Reinhold Messner. Per ulteriori informazioni potete visitare il sito internet del Trento Film Festival, www.trentofestival.it, completamente rinnovato.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close