Turismo

La Val d’Aosta investe sui rifugi

immagine

AOSTA — Due milioni e mezzo di euro per ristrutturare, abbellire e innovare rifugi e bivacchi. La Regione Valle d’Aosta, da sempre all’avanguardia nella cura delle sue infrastrutture, ha appena deciso di investire una grossa quota del suo budget sulla montagna e sul turismo d’alta quota.

I soldi della regione verranno utilizzati per ristrutturare e sistemare numerosi bivacchi e rifugi, che verranno anche dotati di nuovi materiali per il soccorso.
 
I rifugi che riceveranno i contributi più sostanziosi saranno quelli di Arbolle, Monzino, Hutte-Vincent, Bezzi, Chabod e L’Oriondé, tutti oltre i centomila euro.
 
Ma il record va al Rifugio Gabiet, che sorge a 2.375 metri di quota, ai piedi del Monte Rosa sopra Gressoney. Dovrò effettuare interventi per un totale di 374 mila euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close