News

Maltempo, alluvioni su tutte le Alpi

immagine

BERGAMO — Allagamenti, smottamenti, strade bloccate. Il maltempo che da due giorni si sta riversando sulle Alpi ha causato gravi disagi in tutto il nord Italia e in Svizzera, dove la situazione è stata definita "catastrofica".

Gli abitanti di Castel Rozzone, in provincia di Bergamo, si sono alzati questa mattina con l’acqua alta nelle strade, nelle cantine e nei garage. La fognatura rigettava acqua, le strade sono diventate torrenti e, per finire, è esondata la roggia. L’acqua ha raggiunto il livello di 30-40 centimetri.
 
Ma anche nel resto della regione la situazione non è delle migliori. Le zone della Valtellina e Valchiavenna sono a rischio frane e esondamenti.
 
A Milano le temperature non sono andate oltre i 23 gradi. Le strade allagate hanno rallentato il traffico e alcuni alberi sono caduti, distruggendo le macchine parcheggiate e trascinando con sè pali della luce e tralicci. Le richieste di intervento dei vigili sono cresciute sempre di più nel corso della giornata. I vigili hanno dovuto far fronte a infiltrazioni d’acqua nelle case e alla rottura delle fognature.
In Brianza, sulla strada statale Valassina, all’altezza di Lissone, un cavo del’alta corrente è stato colpito da un fulmine ed è caduto dal traliccio su tre carreggiate, bloccando il traffico per tre ore.
 
Vigili del fuoco e polizia hanno risposto insieme all’urgenza in Piemonte. A Torino e nella provincia rami caduti, vasi pericolanti e cantine allagate hanno tenuto occupati i soccorsi per tutta la gornata di ieri. A San Carlo Canavese è stato scoperchiato il tetto di un’abitazione.
 
Sempre a Torino si è anche rischiata una tragedia. Un extracomunitario si è gettato nella Dora in piena per sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine. E’ stato tratto in salvo in extremis.
 
In Val d’Aosta, il Colle del Gran San Bernardo è stato chiuso al traffico fino a mezzogiorno per la forte nevicata. I soccorsi sono prontamente interventi a sgombrare la strada dallo spesso manto nevoso che era caduto tra ieri e oggi.
 
Anche la Svizzera è stata travolta dal maltempo. Nelle strade allagate si vedono auto rovesciate e rami caduti. I fiumi sono a rischio esondamento. La situazione nella regione dell’Olten è "catastrofica", secondo la polizia locale. Qui, l’acqua ha raggiunto una stazione di trasformazione dell’elettricità, lasciando più 200 famiglie senza corrente. La circolazione è stata interrotta su diverse strade. Alcune stazioni tramviarie sono state chiuse ed è stato attivato un sisteme di navette sostitutivo.
 
In Liguria, difficile la situazione nello Spezino, con strade inondate e pericolosi smottamenti. Molti abitanti si sono trovati intrappolati nelle proprie case e hanno dovuto attendere che i soccorsi li liberassero. Disagi si sono verificati anche in autostrada e sulla linea ferroviaria. Per i gravi danni subiti, la Spezia ha richiesto lo stato di calamità. In Toscana, i temporali hanno duramente colpito Firenze, allagando cantine e garage.
 
Il culmine dei rovesci era previsto per ieri, ma nei prossimi giorni il tempo resta variabile. Per chi ha in programma escursioni nel fine settimana, la Protezione Civile raccomanda molta prudenza e invita a informarsi dalle guide sulla percorribilità dei sentieri e sull’arrivo di perturbazioni.
 
 
 
 
Candida Cereda
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close