• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Alpi Apuane, escursionista muore dopo una caduta di 200 metri

640px-Sagro-300x225.jpg
Monte Sagro (Photo Michele M. courtesy of Wikimedia Commons)
Monte Sagro (Photo Michele M. courtesy of Wikimedia Commons)

CARRARA, Massa Carrara — Un escursionista è morto ieri sulle Alpi Apuane. L’uomo stava salendo con due amici verso la cima del Monte Sagro (1753 metri), ma, poco prima della vetta, è scivolato dal sentiero, precipitando per circa 200 metri. Il Soccorso Alpino e l’elisoccorso non hanno potuto far altro che recuperare la salma del 40enne.

Secondo il Soccorso Alpino e Speleologico Toscano (Sast) e i giornali locali, ieri mattina 3 persone hanno intrapreso un’escursione per raggiungere la vetta del Monte Sagro, montagna di 1753 metri che sorge nei pressi della città di Carrara, nell’alta Toscana.

I tre sono hanno imboccato il sentiero che sale lungo il versante ovest. Giunti sulla cresta, a circa 1650 metri di quota, uno di loro è scivolato, precipitando per circa 200 metri. Sul posto sono giunti l’elicottero del 118 e gli uomini del Soccorso Alpino della Stazione di Carrara Lunigiana, ma, una volta raggiunto il 40enne, non hanno potuto far altro che constatarne la morte.

Dalle prime ricostruzioni, pare che l’escursionista sia scivolato a causa di ghiaccio o neve presente sul sentiero. Nel comunicato del Sast si legge inoltre: “la neve primaverile e la mancanza di attrezzatura alpinistica adeguata non gli hanno permesso di frenare la caduta, che è terminata contro le rocce sottostanti.”

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.