News

Schianto sulle montagne dell’Oberland bernese, morto speedrider

Speedflyer (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Speedflyer (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

LAUTERBRUNNEN, Svizzera — Un 33enne svizzero è morto ieri nell’Oberland Bernese mentre praticava lo speed riding. L’uomo ha toccato una parete di roccia mentre era in volo e questo ne ha causato la caduta fatale.

Lo speed riding è uno sport in cui ci si spinge giù da un pendio innevato con gli sci per poi lanciarsi in aria con una vela, solitamente un parapendio. La pratica deriva dallo speed flying in cui la spinta in discesa è effettuata con una corsa a piedi.

Secondo quanto riporta la Polizia Cantonale Bernese, due speed riders svizzeri si erano recati ieri sulle montagne di Lauterbrunnen, zona del Cantone svizzero nota per sport estremi quali lo speed riding e il Base jumping. La coppia si è lanciata dal Birg (2677 metri) e si è diretta verso la frazione di Mürren.

Per cause ancora in fase di accertamento, il 33enne ha toccato una parete rocciosa ed è precipitato. Sul posto è giunto l’elicottero dell’Air Glaciers, ma il velivolo non ha potuto fare altro che recuperare la salma dello speed rider.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close