• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ricerca

Antartide, conclusa la XXIX campagna estiva italiana

640px-Stazione_Mario_Zucchelli_from_the_air-300x175.jpg
La Stazione Mario Zucchelli, presso Baia Terra Nova, è la base scientifica permanente italiana in Antartide (Photo Andrew Mandemaker courtesy of Wikimedia Commons)
La Stazione Mario Zucchelli, presso Baia Terra Nova, è la base scientifica permanente italiana in Antartide (Photo Andrew Mandemaker courtesy of Wikimedia Commons)

BAIA TERRA NOVA, Polo Sud — Si è conclusa il 13 febbraio la XXIX campagna estiva italiana in Antartide. Gli utlimi ricercatori sono partiti da Baia Terra Nova, in cui sorge la base scientifica, diretti in Italia. Una volta rientrati elaboreranno i dati raccolti al Polo per i vari progetti in atto, mentre altri colleghi sono arrivati al Polo sud per la campagna invernale.

Sono stati oltre 100 i ricercatori che hanno partecipato alla XXIX campagna estiva italiana in Antartide. Gli studi sono stati effettuati prevalentemente nella Stazione italiana Mario Zucchelli. La base scientifica sorge sulla Baia Terra Nova, nella zona meridionale, ed è operativa solo nei mesi estivi. All’inizio di febbraio i ricercatori hanno quindi iniziato il rientro e con gli ultimi 85 partiti giovedì 13 febbraio, la campagna si è conclusa.

La campagna estiva è stata attuata dall’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), mentre la programmazione e il coordinamento scientifico sono stati realizzati dal Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr). I ricercatori sono stati impegnati in circa 50 progetti riguardanti le scienze della vita, della Terra, dell’atmosfera e dello spazio e i dati raccolti saranno elaborati nei prossimi mesi presso i laboratori italiani.

Nel frattempo è iniziata la campagna invernale presso la stazione italo-francese Concordia, nel territorio più interno denominato Dome C. Le attività invernali prevedono il proseguimento dei lavori di ricerca in corso, nell’ambito dei programmi antartici delle due nazioni, riguardanti studi di glaciologia, chimica e fisica dell’atmosfera, di astrofisica, di astronomia e di geofisica.

News: Cnr – Enea

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.