• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, L'approfondimento

Oltre 3 metri e mezzo di neve: allarme per il crollo di tetti sulle Alpi

Piccola-baita-grande-nevicata-Thomas-Martini-300x200.jpg
Piccola baita, grande nevicata! (Thomas Martini)
Piccola baita, grande nevicata! (Thomas Martini)

BERGAMO — Non può essere che questa la foto più rappresentativa di oggi, 3 febbraio 2014, in cui le Alpi stanno affrontando un’emergenza neve che non si vedeva da anni. Ce l’ha inviata il nostro lettore Thomas Martini, in realtà indirizzandola al calendario di Montagna.tv. Ma abbiamo voluto subito condividerla con voi, perchè l’enorme quantità di neve caduta soprattutto sulle Alpi orientali ha già fatto scattare l’allarme per il crollo di alcuni tetti a Cortina e San Vito.

Per ora a crollare sono stati i tetti di due fienili, che non hanno coinvolto persone o animali. Ma squadre di emergenza, i cittadini e le autorità si stanno adoperando ovunque per liberare dalla neve i tetti delle case, sul quale si sta depositando un pesantissimo manto bianco che mette a rischio la sicurezza di molti edifici. Soprattutto visto che nei prossimi giorni le precipitazioni sono destinate a continuare.

Secondo quanto riferito dal Corriere delle Alpi, il record di neve oggi è stato misurato a Col dei Baldi, 356 centimetri di neve al suolo. Segue Ra Vales, sopra Cortina con 339 centimetri.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.