Turismo

Gran Paradiso, niente auto sul Nivolet

immagine

IVREA (Torino)– Niente più traffico e smog nel cuore del Gran Paradiso. Per tutta l’estate il traffico automobilistico non potrà più arrivare sui duemila metri del Colle del Nivolet.

Dal 15 luglio al 26 agosto, dalle 8 alle 18, il tratto di strada che conduce da Ceresole al colle del Nivolet sarà percorribile solo a piedi, in bicicletta o con il servizio navette, previsto dall’organizzazione del parco.
 
La decisione è stata presa di comune accordo dall’Ente del Parco, dai comuni di Ceresole (Torino) e Valsavarenche (Aosta), dalla Regione Piemonte e dalla Provincia di Torino.
 
L’iniziativa è volta a recuperare questa zona del Parco Gran Paradiso, diventata ultimamante solo "parcheggio" per gli escursionisti che partivano dal colle del Nivolet (2612 metri) per raggiungere altre mete.
 
In concomitanza con la chiusura al traffico, l’ente del Parco ha previsto un ricco calendario di manifestazioni ed escursioni guidate. Il tutto è compreso nel programma "A piedi tra le nuvole", che verrà inaugurato domani, nel corso del quale, per festeggiare gli 85 anni del parco, verrà consegnato il Diploma europeo delle Aree Protette.
 
Tra le iniziative, è prevista la salita all’alpeggio dei Piani da entrambi i versanti, accompagnati dalle guide del parco. O ancora l’escursione che dal Nivolet porta a Ceresole reale, passando per la strada che il re Vittorio Emanuele II percorreva durante le battute di caccia.
 
 
Candida Cereda

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close