• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News, Storia dell'alpinismo

Cerro Torre, il 13 gennaio di 40 anni fa la vetta storica dei Ragni

25torre-300x155.jpg

25torreLECCO — Il 13 gennaio di 40 anni fa i Ragni Casimiro Ferrari, Pino Negri, Daniele Chiappa e Mario Conti raggiungevano la vetta del Cerro Torre dopo aver effettuato la prima salita assoluta della parete Ovest. I Ragni hanno voluto oggi ricordare quello straordinario giorno regalando alcune immagini della spedizione, “con la promessa di ritrovarci a celebrare l’anniversario durante una serata tutta dedicata al Torre, nel corso delle manifestazioni che verranno organizzate a maggio per la nuova edizione del festival Monti Sorgenti”.

La gallery, di cui qui trovate un’anteprima, racconta alcuni momenti di quella spedizione del 1974 che costituisce una pagina indelebile della storia lecchese e della storia dell’alpinismo in generale. La salita dei Ragni, infatti, è considerata in generale la “prima” sul Cerro Torre, viste le polemiche e i dubbi che ancor oggi avvolgono la salita di Cesare Maestri del 1959.

In vetta, oltre al capospedizione, Pino Negri, il giovanissimo Daniele Chiappa e Mariolino Conti, uno dei quattro ancora in vita. Dietro di loro la fatica di un lunghissimo assedio, difficoltà su ghiaccio e misto che fino a quel momento ben pochi scalatori al mondo avevano osato anche solo immaginare e un gruppo di compagni la cui resistenza, bravura e dedizione avevano reso possibile la realizzazione di uno dei più ambiziosi sogni dell’alpinismo lecchese. I nomi sono quelli di Gigi Alippi, Pierlorenzo Acquistapace, Claudio Corti, Giuseppe Lafranconi, Ernesto Panzeri, Angelo Zoia, Mimmo Lanzetta e Sandro Liati. I componenti della spedizione sono tutti ritratti nella foto di gruppo che riportiamo sopra.

Il Festival Monti Sorgenti, occasione scelta dai Ragni per ricordare questo anniversario, si terrà come ogni anno a fine maggio. “Sarà sicuramente una bella occasione per festeggiare – dicono i Ragni -, anche in compagnia di Davide Spini, Matteo della Bordella e Luca Schiera, i Ragni che proprio in questi giorni stanno tornando verso le pareti di ghiaccio e granito del Torre con “un’arma segreta” a loro disposizione: il supporto morale/strategico/logistico di uno degli uomini della spedizione del ’74, Mariolino Conti, che oggi lascerà l’Italia diretto anch’egli in Patagonia”.

“Abbiamo pensato che il modo migliore per celebrare una ricorrenza come quella del Torre fosse permettere ai nostri ragazzi di affrontare obiettivi difficilissimi proprio sulla stessa montagna – dice il presidente Fabio Palma -, con Mario ad incitarli dal ghiacciaio. Ce l’abbiamo fatta. Proprio in queste ore loro e Mario saranno in Patagonia al cospetto della” montagna impossibile”. 40 anni dopo, abbiamo ancora ragazzi che vogliono cimentarsi con sogni enormi e un gruppo che lavora per loro. E decine di migliaia di appassionati che seguiranno il loro tentativo”.

[nggallery id=814]

 

Per guardare altre foto della salita dei Ragni del 1974 visita la pagina dedicata del sito www.ragnilecco.com

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.