News

Ortigara: in 4000 alla rievocazione storica

immagine

ASIAGO — "Venti giorni sull’Ortigara, senza il cambio per dismontà". L’estenuante battaglia combattuta dagli alpini tra il 10 e il 25 giugno 1917, tema del celebre canto alpino Ta Pum, è stata rievocata nei giorni scorsi sul Monte Ortigara, nell’altopiano di Asiago, alla presenza di oltre quattromila persone.

 
In occasione del 90esimo anniversario della battaglia dell’Ortigara, calvario per 40 battaglioni e tomba per oltre ventimila soldati tra italiani e austriaci, più di quattromila persone si sono riunite per ricordare il grande sacrificio delle penne nere, insieme a numerose autorità civili e militari.
 
Il cappellano alpino don Rino Massella ha presieduto la cerimonia commemorativa dei caduti presso la chiesetta di Lozze, a 1920 metri di quota. "«È nostro dovere ascoltare la voce degli eroi qui caduti – ha sottolineato il parroco durante la funzione religiosa – che ci insegnano come ogni guerra sia sempre una sconfitta per tutti. E noi cristiani dobbiamo operare sempre al fine di portare nel mondo il seme della pace".
 
Tutti uniti nel ricordo della tragica battaglia, durante la quale gli alpini non si tirarono certo indietro. Anzi, seppero dimostrare come morire per la patria. Nel giorno del ricordo non potevano certo mancare le note musicali tipiche delle penne nere. La cerimonia è stata infatti accompagnata dal coro alpino di Quintino Vicentino.
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close